Via Marcantonio, 116 30023 - Concordia Sagittaria (VE)
email: info@centrobenessereanimali.it

Elenco News

02/10/2006
ANIMALI IN CASA? VOLENTIERI!

Perché  molti italiani non tengono un animale in casa? Un’indagine del Centro Studi Zoomark, pubblicato su “La professione veterinaria” (n.30/2006) analizza le risposte di un campione di italiani che non hanno animali a casa. In particolare su 23 milioni di famiglie, ben 9 milioni hanno un animale a casa, mentre i restanti 14 milioni non ne hanno… Perché questa scelta? Le risposte sono varie, ma la principale è che gli animali sono troppo impegnativi e non c’è abbastanza tempo per prendersi cura di loro; seguono la mancanza di spazio, il pensiero che sporchino, la fedeltà a un precedente animale che è morto, l’anzianità troppo elevata per accudirli, le allergie o malattie di un familiare, il pensiero che un animale deve stare in uno spazio aperto, e altro ancora.

Analizzando le risposte, si evidenzia in primo luogo che l’impegno ritenuto eccessivo è anche economico, mentre molte altre spiegazioni hanno una motivazione psicologica che potrebbe essere facilmente risolta, come la mancanza di spazio: molti animali, infatti, hanno bisogno di spazi minimi: è la qualità del tempo che si può loro dedicare a essere importante. Inoltre la fedeltà a un precedente animale morto può essere molto più facilmente superata con l’arrivo di un altro cucciolo: il risultato è sempre positivo. Anche l’anzianità è soggettiva: un animale da accudire aiuta a sentirsi attivi e utili, e stimola l’anziano sia nel corpo che nella mente con un beneficio assoluto. E cosa dire dei bambini che crescono con un animale accanto? Imparare a prendersi cura di un essere vivente può essere uno stimolo formativo importantissimo, oltre a una gioia continua vissuta da entrambe le parti.